Bodoni: uno sguardo approfondito

Iniziamo un’indagine sui caratteri di Bodoni… che rivelano, anche, molto del suo carattere. Ci limitiamo a studiare i suoi romani e corsivi, senza prendere in considerazione i suoi caratteri scritti e i suoi non latini che ammontano a più di duecento. Una notevole quantità delle centinaia di pubblicazioni che parlano di Bodoni tendono verso l’agiografia e pochi di essi indagano sui suoi caratteri. Raffaello Bertieri era un’eccezione, ma nei suoi tempi mancava la tecnologia fotografica di oggi.

James Clough

IL RELATORE

Il londinese James Clough studia tipografia al London College of Printing e da quasi cinquant’anni lavora a Milano come designer, calligrafo, docente, autore e curatore di musei della stampa. Attualmente insegna Teoria e storia della tipografia al Politecnico di Milano, alla NABA e alla CFP Bauer. Oltre alle sue docenze in Italia ha insegnato nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Svizzera e Turchia. È autore di Alfabeti di legno che racconta la storia dei caratteri di legno italiani, pubblicato dalla Tipoteca Italiana nel 2014. Nel 2015 Lazy Dog Press pubblica L’Italia insegna, uno studio panoramico delle insegne e le iscrizioni italiane degli ultimi due secoli.

Yes is more! Il mestiere più antico del mondo, l’illustratore.

Durante la serata Francesco Poroli ci parlerà del suo stile, dell’importanza della cultura visuale, ma anche di quelle che sono le ispirazioni, la professionalità e le sfide che caratterizzano il mestiere più antico del mondo: l’illustratore!




Francesco Poroli / Illustratore




IL RELATORE


Francesco Poroli (1975) è nato e vive a Milano. Dal 2000 lavora come illustratore e art director freelance. Durante questi anni ha pubblicato su testate quali The New York Times Magazine, Wired, GQ, Il Sole24 Ore, La Repubblica e Style Corriere della Sera. Ha inoltre lavorato per clienti come Fiat, adidas, NBA, Red Bull, McDonal’s, Unicredit e molti altri. Nel 2017 ha pubblicato “Like Kobe – Il Mamba spiegato ai miei figli” per Baldini&Castoldi. I suoi lavori sono stati premiati da Society of Illustrators New York e The Society of Publication Designers. È presidente di Illustri Festival e insegna presso NABA, IED Milano e Domus Academy. Prima di tutto questo, è l’orgoglioso papà di Riccardo, nove anni, e Beatrice, sei.

Stampa 3D. Una chiave essenziale per il futuro

PROGRAMMA


La stampa 3D per il futuro delle aziende ha una chiave essenziale non solo per la prototipazione ma soprattutto per le produzioni specifiche di un evento, idea o progetto irripetibile che non avrebbe senso in altre maniere produrre.


I progetti sperimentali e low budget possono essere prodotti ed intrapresi con piccolo sforzo, poco investimento e conoscenze spesso già presenti nel team.



  • Produzione di prodotti “low budget” per piccola scala

  • Abbattimento dei costi per i progetti one shot

  • Prototipare oggetti funzionali o personalizzati per la produzione interna

  • Continuo aggiornamento delle catene produttive

  • Personalizzazione estrema del prodotto, combinazione di tecnologie per produrre oggetti unici partendo da basi comune

  • Produzione di gadget e personalizzazione su richiesta del cliente o funzionale per fini aziendali

  • Esempi di produzione ed analisi del processo produttivo






Mattia Galli


Relatore: Mattia Galli


Mattia Galli si è Laureato come illustratore ed animatore all’Istituto Europeo di Design di Milano, dopo un periodo di lavoro su animazione 3D si appassiona all’Internet of things sviluppando progetti Arduino. Da sempre utilizzatore di Linux ed opensource acquista una stampante 3D.


Adatta le abilità di disegno e l’utilizzo professionale di Blender alle esisgenze della stampa diventando designer per aziende e privati che vogliano realizzare un progetto artistico, meccanico o di prototipazione.


Collabora con cosplayer per la creazione di props, con aziende per modelli in scala illustrativi dei loro prodotti oppure per parti da inserire in catena produttiva, servizi fotografici con supporti per la creazione di photo shooting di moda.


Inoltre ha cominciato ad insegnare modellazione per la stampa 3D a professionisti, aziende ed ha creato il primo corso di modellazione e stampa 3D superiore al CFP di Magenta dal 2016.


Continua nella sua attività di formatore ad ogni livello e come creativo in genere per i progetti di stampe 3D collaborando con soggetti ad ogni livello. La voglia di creare arte e contenuti con le nuove tecnologie lo porta ad integrare sempre con nuove tecniche e strategie le sue creazioni, sperimentare per produrre qualcosa di nuovo nel futuro.





Principi di UI Design con Sketch

Ogni volta che interagiamo con un software, un’app sul telefono o sul pc, un sito web, un bancomat, stiamo interagendo con un’interfaccia creata da un designer.

Lo User Interface Design è la disciplina che si occupa dell’aspetto visuale e interattivo di un’interfaccia.

Questo workshop vi farà acquisire i principi di base dello User Interface Design e vi permetterà di approcciare la costruzione di un’interfaccia digitale senza problemi.

Prima faremo una breve introduzione su cos’è oggi un servizio/prodotto digitale e qual è il workflow relativo alla sua progettazione. Faremo una panoramica sui tool più usati nelle varie fasi, concentrandoci poi su Sketch.

Il workshop sarà molto pratico, a fine giornata realizzeremo un piccolo prototipo.


PROGRAMMA
* Siti, prodotti e servizi digitali (breve introduzione)
* Workflow relativo alla progettazione di siti, prodotti e servizi digitali (come si fa e chi lo fa)
* Cos’è Sketch (quando si usa e come si usa)
* I simboli in Sketch (cosa sono e a che servono)
* Come si realizza e si condivide un prototipo (per mostrare il proprio progetto e ricevere feedback)

A CHI È RIVOLTO
Studenti, liberi professionisti, graphic e web designer, progettisti e sviluppatori, aziende.

COSTO
* Gratuito per i soci ACSG regolarmente iscritti all’anno 2019
* € 10,00 per gli studenti
* € 30,00 per tutti gli altri

Termine iscrizioni 7 febbraio 2019

Il corso verrà tenuto solo se si raggiunge il numero di 10 iscritti.

L’ISCRIZIONE INCLUDE
* Workshop di 4 ore

COSA PORTARE
* Carta e penna
* Un computer con installato Sketch

DOCENTE

Ciro Esposito vive tra Catania, Napoli e Milano. Si occupa di Digital Product Design. Ha co-fondato, segue e cura un servizio digitale per la gestione di eventi, Metooo. È docente di Web Design presso l’Accademia di Belle Arti di Catania.

Ciro Esposito

Sito personale: ciroesposito.com
Newsletter: dispenser.design

La forma delle lettere, dalla pietra allo schermo – Serata di inaugurazione attività ACSG anno 2019

Le lettere sono oggetti di design che ci permettono di comunicare, di imparare, di informarci. La loro forma, sempre in movimento, ha sia una funzione di aiuto alla lettura, che una voce, un tono, una sensibilità. La cultura e la storia delle lettere ci offrono spunti e chiavi di lettura per ripensare al design contemporaneo. Cercheremo di delineare i principi che guidano la pratica dell’autore per la tipografia di oggi, dalla pietra allo schermo.


Relatore: Antonio Cavedoni

Disegnatore di caratteri, programmatore e ricercatore, originario di Sassuolo. Dopo una laurea in typeface design all’università di Reading (UK), ha lavorato per 7 anni in California come type designer & font engineer presso la Apple. Da Ottobre 2016 è di nuovo in Italia e si occupa di lettere, iscrizioni e caratteri a Milano. A Settembre 2017 ha co-curato insieme ad Elisa Rebellato la mostra ed il catalogo dal titolo “Metodo Simoncini”, il primo studio sulle Officine Simoncini di Bologna. Sta per lanciare la sua nuova avventura con le lettere, la Fonderia Cavedoni.